MASTOPLASTICA ADDITIVA

mastoplastica additiva
mastoplastica additiva

CON IL TERMINE DI MASTOPLASTICA ADDITIVA SI DEFINISCE L’ INTERVENTO CHIRURGICO DI AUMENTO DI VOLUME DEL SENO .

L’AUMENTO DI VOLUME VIENE OTTENUTO MEDIANTE L’INSERIMENTO DI PROTESI MAMMARIE IN UNA TASCA PROTESICA PREVENTIVAMENTE REALIZZATA IN SEDE SOTTOCUTANEA O SOTTOMUSCOLARE .

L’INSERIMENTO DELLE PROTESI PUO’ ESSERE EFFETTUATO ATTRAVERSO INCISIONI CUTANEE CHE POSSONO ESSERE SITUATE IN SEDE EMIPERIAREOLARE ( META’ DEL PERIMETRO DEL DIAMETRO DELL’AREOLA MAMMARIA ) , SOTTOMAMMARIE ( A LIVELLO DEL SOLCO SOTTOMAMMARIO ) , ASCELLARE O OMBELICALE . LE VIE DI ACCESSO PERIAEROLARE E QUELLA SOTTOMAMMARIA SONO QUELLE PIU’ COMUNEMENTE UTILIZZATE PER IL VANTAGGIO DI CONSENTIRE UNA BUONA VISIBILITA’ E DI PERMETTERE DUNQUE LA REALIZZAZIONE DI UNA BUONA TASCA PROTESICA.

LA REALIZZAZIONE DI UNA TASCA PROTESICA ADEGUATA FACILITATA DALLE INCISIONI SU MENZIONATE CONSENTE L’EFFETTUAZIONE DI UNA BUONA EMOSTASI MINIMIZZANDO IL RISCHIO DELL’INSORGENZA DI UN EMATOMA E FACILITANDO L’INSERIMENTO DELLE PROTESI CONSENTENDO L’OTTENIMENTO DI UN BUON RISULTATO ESTETICO .

 

LE PROTESI PIU’ COMUNEMENTE UTILIZZATE SONO PROTESI CON INVOLUCRO IN POLIURETANO IL CUI CONTENUTO E’ RAPPRESENTATO DAL GEL DI SILICONE . LA SUPERFICIE DELLE PROTESI E’ TESTURIZZATA ( CARATTERIZZATA DA MICRORUGOSITA’) AL FINE DI LIMITARE LA POSSIBILTA' DI FORMAZIONE DI UNA CAPSULA PERIPROTESICA RETRAENTE.

IL PROFILO DELLE PROTESI PUO’ ESSERE ROTONDO O ANATOMICO E VIENE CONCORDATO E PRESTABILITO ,IN BASE ALLE CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE DEL SENO DELLA PAZIENTE ,DURANTE IL COLLOQUIO PRE-OPERATORIO .

L’INTERVENTO RICHIEDE UN’ANESTESIA GENERALE ED UN RICOVERO DI 24 ORE. NEL PERIODO PRE E POST OPERATORIO E’ INDICATA LA SOMMINISTRAZIONE DI UNA TERAPIA ANTIBIOTICA INTRAMUSCOLARE.

E’ OPPORTUNO PREVEDERE 5 GIORNI DI ASTENSIONE LAVORATIVA E UN’ASTENSIONE DA ATTIVITA’ LAVORATIVE CHE COMPORTINO L’USO DELLE BRACCIA PER 10 GIORNI .

LA RIMOZIONE DELLE SUTURE CHIRURGICHE AVVIENE IN DECIMA GIORNATA

 

Share by: